In vista della Riforma della Giustizia – Studiodonne e le Separazioni veloci di Maria Luisa Missiaggia Avvocato Matrimonialista SOS alle famiglie per sanare i conflitti e salvaguardare lo sviluppo dei minori

La fatidica formula “fin che morte non ci separi”, non è sempre garanzia di amore eterno. Anzi, le stime dimostrano che il divorzio è sempre più in “voga” nel nostro Paese dove sono sempre più numerosi  i processi di anni tra rabbia e liti in danno dei figli coinvolti. Anticipando i tempi che oggi sembrano maturi per una giustizia che veda la necessaria accelerazione dei processi, l’avvocato matrimonialista Maria Luisa Missaggia insieme ad un team di esperte – psicologhe e psicoterapeute- dal 2004 si adopera per risolvere facilmente le situazioni di crisi e salvaguardare i minori nel processo di separazione e divorzio. Studiodonne è un laboratorio per la famiglia dove per famiglia si intende il nucleo di persone insieme nell’affettività e nel rispetto reciproco. Quindi una famiglia eterosessuale, omosessuale dove l’interesse della persona di età minore è davvero tutelata nella sostanza. Una famiglia dove è accettata la fine dell’amore di coppia e nella quale continua sempre quello per i figli naturali legittimi o adottati che siano.

La bigenitorialità è sostenere l’importanza di entrambi i genitori nel rispetto delle reciproche differenze. E lo Studiodonne  mette a disposizione  un corso di educazione familiare al fine di insegnare ai genitori ad accettare la crisi  evitando il coinvolgimento dei ragazzi per garantire il loro naturale sviluppo ed evitare tutti i frequenti disagi – come mancata concentrazione a scuola o tic comportamentali -che si registrano nei figli di genitori conflittuali. In dieci incontri settimanali, che vanno dall’apertura della crisi al deposito del ricorso, s’insegna ai coniugi ad accettare la situazione attuale, riducendo il conflitto e promuovendo dialogo e comprensione reciproca per una nuova e sana comunicazione. Attraverso l’uso di dodici punti che vanno dall’accettazione delle reciproche colpe e mancanze sino a una piena accettazione di sé, si accompagnano i coniugi a vivere la separazione come un’occasione costruttiva per ricominciare un nuovo percorso di vita. Non più la separazione come un fallimento o un danno permanente ma una rinascita e un cambiamento per tutto il nucleo familiare. L’avvocato Maria Luisa  Missiaggia sta lavorando con l’Avvocato Alessandra Cagnazzo al progetto di legge “percorso alternativo al conflitto” che propone la mediazione familiare preventiva obbligatoria presso centri accreditati. Ogni dettaglio per approfondimento è sul sito www.studiodonne.it.

CLICCA QUI PER UNA CONSULENZA 
su questo ed altri argomenti.

Chiama Ora